Cefalonia è l’ isola più grande del Ionio, con una fisiografia ricca, pianure verdi, costituita da monti e colline, grandi acroteri, pendii ripidi e coste formando golfi sicuri. Il clima è il tipico Mediterraneo, con estati calde e inverni miti, il che contribuisce alla sopravvivenza normale di un’ ampia varietà di flora e fauna dell’ isola.

 Cefalonia ci affascina con i suoi paesaggi da sogno, la magia della sua morfologia, che ci ha regalato incredibili monumenti naturali. Da vedere è la spiaggia famosadi Myrtos. Myrtos, con le acque cristalline, la sabbia bianca e le piccoli ciottoli bianchi, è senza dubbio la spiaggia più bella dell’ isola. La spiaggia è circondata da precipizi e ha una lunghezza di circa 800m. È premiata con la bandiera azzurra ed è stata premiata 11 volte la spiaggia migliore di Grecia. Inoltre, vale la pena di visitare e spiaggie come Petani, Antisamos, Makris Gialos, Platis Gialos, Platia Ammos e molte molte altre.

   Senza dubbio, i visitatori della nostra isola devono ammirare le due grotte con una storia lunga e molte leggende che le circondano. La prima è la grotta di Drogarati, situata ad un’ altitudine di 120m nella zona di Chaliotata a 3km da Sami. La seconda è la grotta di Melissani, che si trova a 2km lontano da Sami.

 Infine, si può ammirare i musei, i siti archeologici e i monumenti storici. Infatti, il Museo Archeologico, quello Storico-Laografico, il Museo di Storia Naturale, quello Ecclesiastico-Bizantino e il Museo dei fratelli Iakovatos a Lixouri. Inoltre, le tombe micenee a Mazarakata e a Tzannata, il monumento ai caduti Italiani della Divisione Acqui, castelli che abbiamo ereditato dal dominio veneziano a Peratata e ad Assos, contribuiscono alla bellezza culturale di Cefalonia.

Oltre a questi, particolare interesse presentano i monasteri e le chiese dell’ isola, specialmente il monastero di San Gerasimo, dedicato al nostro Santo Patrono, che si trova sulla valle di Omala, piena di vigneti, all’ ombra dell’ imponente monte Aenos (1628m).